Il BDSM saffico soft

Un aspetto molto intrigante del mondo saffico è quello legato al BDSM. Le pratiche di dominazione e sottomissione sono sempre più diffuse e amate. Iniziare ad esplorare questo mondo ti aprirà tantissime possibilità per divertirti.

Si deve fare la distinzione tra BDSM soft e hard. Nel primo troviamo bondage, domination e fetish, mentre a farla da padrona nell’altro ci sono torture erotiche anche molto estreme. Per cominciare è bene partire dalle pratiche più facili, che sono molto eccitanti e che si possono introdurre senza grandi problemi in una relazione.

Sottomissione e bondage

Sono due grandi classici del mondo BDSM. In questo ambito i ruoli principali sono due: dominata e dominante. Non è necessario scegliere una posizione fissa è tutto dovrebbe essere molto fluido.

Se sei alle prime armi, inizia con quel che ti dice l’istinto, magari mettendoti d’accordo con la tua partner e restando sempre pronte a cambiare versante. All’inizio non ti servirà praticamente nulla, perché per un buon gioco di sottomissione bastano le parole.

La dominante o mistress ti ordinerà di fare cose, come per esempio stare in ginocchio oppure eseguire degli ordini quasi rituali. L’unica cosa che dovrai fare e obbedire, magari in maniera ammiccante e maliziosa. Questo per rendere eccitante e sensuale il gioco.

Se hai a disposizione delle corde la tua dominante potrà usarle per legarti al letto, in modo tale da obbligarti ad essere stimolata come lei meglio preferisce, con le dita la lingua oppure sextoys. Con il tempo se il gioco diventa interessante, potrai procurarti tantissimi accessori, come manette, gag ball e frustini per rendere più particolare ed emozionante questa pratica, che puoi trovare sul sito sexyservice.it.

In molte amano anche tantissimo la cera calda delle candele fatta gocciolare direttamente sulla pelle nuda come tortura. Con le candele di soia la temperatura di fusione è bassa quindi potrai usarle per sperimentare l’emozione è il brivido del dolore senza alcun rischio.

Fetish

Un gioco BDSM non si può dire tale senza una buona componente fetish. Qua l’iconografia è davvero molto ampia e non ti resta che l’imbarazzo della scelta. Il fetish classico prevede un look molto aggressivo fatto di latex, cuoio e PVC. A farla da padrona sono i corsetti strettissimi, gli stivali con i tacchi vertiginosi e le fruste.

Sia la padrona che la schiava possono indossare abiti sexy e aderenti. Molto del gioco infatti sta nella contemplazione e nella venerazione. Non manca ovviamente la componente strettamente sessuale, quindi se hai dei sex toys intriganti è l’ora di tirarli fuori.

C’è poi il pastel fetish che si è diffuso tantissimo negli ultimi anni grazie ai manga e agli anime e che piace molto alle nuove generazioni. Si basa sull’uso di accessori derivanti dal mondo giapponese e dei fumetti. Un classico sono i costumi da cosplay e quelli morbidi peluche da animale, ma le regole sono più o meno le stesse della dominazione classica, cambia soltanto un po’ l’aspetto e la gestione dei ruoli. Per questo mondo, su internet, si trovano tantissimi accessori interessanti.

Perché il BDSM

Il mondo del BDSM ti introduce ad una dimensione completamente nuova e ti libera dai vincoli a cui sei abituata. Con queste pratiche potrai esplorare da una parte la tua fisicità, affidandola alla tua compagna, dall’altra dimenticare le inibizioni. Potrai anche concederti un look che ti faccia stare bene con te stessa, scegliendo di sentire il tuo corpo libero anche nella costrizione e di diventare padrona di te stessa.

È un gioco che si basa sulla fiducia e che ti aiuta a scoprire che cosa sei in realtà, oltre ad essere molto sensuale ed eccitante. Non c’è bisogno di vivere il lifestyle h24, ma puoi usarlo per entrare in uno spazio tuo personale, lasciando che sia l’altra a guidarti. Questo, strano a dirsi, vale alla stessa maniera per chi domina e per chi invece viene dominata, perché è un gioco alla pari.